Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Violenze a Milano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Violenze a Milano

Messaggio Da Chiara il Dom 20 Apr 2008, 17:36

Dopo l'ennesimo caso di violenza carnale a Milano, i mass media si sono sguinzagliati alla ricerca di un colpevole.
Voi cosa ne pensate?
Leggete l'articolo ed esprimetevi :-)

http://quinonehollywood.netsons.org/?p=70
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 35
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da Roberta il Dom 20 Apr 2008, 20:35

Io credo ke noi donne abbiamo bisogno di sentirci tutelate e protette. Troppo spesso siamo vittime carnefici di violenze di ogni tipo....soprattutto troppe volte non si dà il giusto peso a queste vicende. Purtroppo il caso di Milano non è nè il primo nè sarà sicuramente l'ultimo. Dobbiamo avere la forza di ribellarci e ottenere + tutele e assistenza. Siamo nel 2008 e ancora non siamo protette, ma non solo noi, come si deve!
avatar
Roberta

Femminile
Numero di messaggi : 1144
Età : 29
Località : Marsala(Tp)
Umore : solare
Data d'iscrizione : 06.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da iris il Lun 28 Apr 2008, 14:18

Allora: io credo che in primis non si debba dare in alcun modo confidenza a chi non si conosce (io non sarei mai andata a fare un giro con uno che ho parlato solo due minuti prima), non voglio dare la colpa a Mery, ma a volte si può evitare o se l'avesse fatto, avrebbe magari evitato una violenza.
Come dici tu Chiara, non bisogna generalizzare sugli extra comunitari, se pensi che in Italia ci sono perfino i nonni che violentano i nipoti in età adolescenziale.Io espellerei chi non è in regola e mi soffermerei sui rumeni, gli africani li ritengo un popolo più mite.
Riguardo i controlli, mi sembrano veramente molto scarsi. Avevo udito la storia del braccialetto per le donne, ma non mi convince tanto...manca la presenza di qualcuno che ci possa proteggere.
Fare le cose fai da te, mi sembra eccessivo, ma forse è l'unico modo per difendersi.
avatar
iris

Femminile
Numero di messaggi : 1192
Località : casa mia
Umore : come và il vento...
Data d'iscrizione : 07.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://itina.style.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da ciacco il Lun 28 Apr 2008, 16:20

Puoi soffermarti quanto vuoi sui rumeni Iris, ma espellerli mi pare difficile, a meno che tu non voglia fare come Sarkozy che gli ha pagato il viaggio aereo (e pare qualcosa di più) e se li è ritrovati a PArigi il giorno dopo.
Si perchè la ROmania è un PAese EUROPEO (ergo comunitario) che appartiene ormai da un po' all'area della libera circolazione.
Ma benedetti ragazzi dove vivete sulla luna?
Si può fare prevenzione, si possono fare controlli (in ITalia non si fa un tubo, diciamoci la verità), ma espellere i rumeni....non si può
Sulla bontà degli africani poi, avrei dei dubbi, sono buoni più o meno come tutti, italiani compresi, infatti siamo tutti persone.
MAgari non tutti nelle stesse condizioni, magari non tutti con la stessa cultura, magari qualcuno piuttosto delinquente, ma mi manderà sempre fuori di testa l'idea che riassumo così: "gli svedesi sono tutti angeli e gli albanesi tutti teppisti"
E poi, oh, noi avevamo una reputazione terribile fino a qualche anno fa all'estero (nordisti o suddisti era uguale) e non sono nemmeno sicura che fosse immeritata, eppure senza di noi molti paesi non sarebbero quello che sono

ciacco

Femminile
Numero di messaggi : 505
Età : 46
Località : Firenze
Umore : sereno grazie
Data d'iscrizione : 10.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da iris il Lun 28 Apr 2008, 18:18

ciacco quello che dici tu non pone nessuna ombra di dubbio...spero però si possa trovare una soluzione che possa intervenire sul problema strupro (perchè se ne parlo in questo caso)
al di là della nazionalità dello stupratore.
avatar
iris

Femminile
Numero di messaggi : 1192
Località : casa mia
Umore : come và il vento...
Data d'iscrizione : 07.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://itina.style.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da ciacco il Lun 28 Apr 2008, 18:27

Brutta storia iris quella degli stupri per la quale non ho soluzioni:
- stare attente, ok,
- girare accomapgnate, anche ma poi?
E se il bastardo non è uno sconosciuto? e poi si deve davvero vivere come un PAnda o altra specie protetta?
Non posso neppure dirti che è questione di civiltà perchè par eche proprio là dove più forte sia l'idea di "parità tra i sessi", siano ricorrenti e numerosi gli strupri (vedi Stati uniti)
Quindi?
Mah l'unica cosa che so è che il sesso c'entra poco. E' violenza, è sopraffazione.

ciacco

Femminile
Numero di messaggi : 505
Età : 46
Località : Firenze
Umore : sereno grazie
Data d'iscrizione : 10.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da alphafarfallina il Mar 29 Apr 2008, 17:20

non lo so..

allora per esperienza posso dire che in zona brera la foppa una volta mi hanno rubato la borsa dalla bicicletta,poi me l'hanno restituita, erano dei ragazzini che sostavano davanti al Parini e ce n'erano di ogni nazionalità, dal marocchino al napoletano passando anche per alcune facce da angelo assolutamente insospettabili, piu in alto c'era un'organizzazione molto più adulta e organizzata.

E ho visto anche altri episodi poco rassicuranti in quella zona, infatti se ai tempi del liceo giravo senza timori sentendomi sicura ora non mi sento più sicura.

Non è detto che i bordelli d'alto bordo travestiti da posti alla moda come proprio il The Club attirino solo lusso e bella gente,anzi...proprio dove si sa che ruotano soldi eccetera i malavitosi arrivano come le api sul miele.

Quanto alla fattispecie allora..vorrei dire innanzitutto che il the club è veramente un posto PESSIMO, il tipo che ha commesso lo stupro NON MERITA GIUSTIFICAZIONI ma posso anche aggiungere che una ragazza americana in Erasmus fuori da the club per quanto ne so è un soggetto ad alta probabilità di stupro. Non voglio fare i discorsi di quelli che dicono se ti sei messa la minigonna allora è colpa tua,ma solo dire che cmq ragazze di questo tipo si mettono spesso nel pericolo, non nella condizione,ma nel PERICOLO di venire aggredite. Perche sono in Italia,le senti parlare e credono di essere nel paese dei balocchi, si ubriacano e si fanno portare a casa dal primo che passa. Le italiane lo fanno anche loro è vero, ma sono più scaltre, queste straniere sono molto più ingenue,si fidano di tutti e diciamo la verità spesso hanno atteggiamenti molto equivoci che se rivolti verso la persona sbagliata al momento sbagliato possono dare luogo alla tragedia in modo più che facile.

Cmq largo la Foppa è una zona pericolosa, questa è la punta dell'inceberg di tanti episodi di microcriminalità che dalla notte dei tempi si svolgono in quella zona, cose che ho vissuto io,i miei amici,e si sono già lette sui quotidiani.

Ma si sa che la signora Moratti ha altro a cui pensare.
avatar
alphafarfallina
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 281
Località : nello spazio
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da alphafarfallina il Mar 29 Apr 2008, 17:53

ciacco ha scritto:Brutta storia iris quella degli stupri per la quale non ho soluzioni:
- stare attente, ok,
- girare accomapgnate, anche ma poi?
E se il bastardo non è uno sconosciuto? e poi si deve davvero vivere come un PAnda o altra specie protetta?
Non posso neppure dirti che è questione di civiltà perchè par eche proprio là dove più forte sia l'idea di "parità tra i sessi", siano ricorrenti e numerosi gli strupri (vedi Stati uniti)
Quindi?
Mah l'unica cosa che so è che il sesso c'entra poco. E' violenza, è sopraffazione.

sì è vero Ciacco ma se tu sei ubriaca, chiaccheri con uno sconosciuto (tralasciamo il fatto che sia marocchino per neutralità,dal momento che una nazionalità vale l'altra e di recente un pugliese è stata fermato perchè ha tentato di stuprare una ragazza,tanto per dirne una..),magari fai anche la stupida come si sa che fanno qst straniere in trasferta (lo dico senza razzismo a mia volta, ma è che non si rendono conto queste ragazze,mi sembrano cappuccetto rosso)e vai a farti un giro in corso garibaldi alle 4 di notte che è deserto ,cmq un po' te la sei cercata.

Secondo me 1 italiana non l'avrebbe fatto. E' proprio la mentalità, il fatto che hai 20 anni sei in erasmus, poi questi americani oh non ne ho sentito uno che non fosse super iper entusiasta dell'Italia, è facile poi scivolare nel razzismo facile eccetera..il fatto è che episodi di questo tipo secondo me partono con il piede sbagliato e hanno 1 altissima probabilità di finire in questo modo a rigor di logica, se poi si vuole sempre fare i buonisti è 1 altro discorso.

La violenza non è mai giustificata, però se vogliamo guardare il pelo nell'uovo,comunque esistono situazioni più pericolose di altre ed esistono anche culture dove comunque la donna è vista in un certo modo e la violenza assume una sfumatura molto diversa.
avatar
alphafarfallina
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 281
Località : nello spazio
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da Chiara il Mar 29 Apr 2008, 18:30

Guarda io mi ricordo un servizio delle Iene in cui c'era una ragazza che ha girato da sola a Milano seguita a distanza dagli operatori pronti ad intervenire da mezzanotte alle sei del mattino, tirando dritto, senza dar retta a nessuno e non le è accaduto niente.
Da parte mia io vivo in una zona molto tranquilla e molto affollata, più volte ho attraversato il Naviglio alle 2:00 di notte da sola e non ho mai avuto alcun tipo di problema. Secondo me questi episodi nascono da un mix un po' esplosivo: da un lato l'ingenuità del soggetto dall'altro le cattive intenzioni dell'aggressore. Non bisogna generalizzare ...
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 35
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da alphafarfallina il Mar 29 Apr 2008, 19:10

Chiara ha scritto:Guarda io mi ricordo un servizio delle Iene in cui c'era una ragazza che ha girato da sola a Milano seguita a distanza dagli operatori pronti ad intervenire da mezzanotte alle sei del mattino, tirando dritto, senza dar retta a nessuno e non le è accaduto niente.
Da parte mia io vivo in una zona molto tranquilla e molto affollata, più volte ho attraversato il Naviglio alle 2:00 di notte da sola e non ho mai avuto alcun tipo di problema. Secondo me questi episodi nascono da un mix un po' esplosivo: da un lato l'ingenuità del soggetto dall'altro le cattive intenzioni dell'aggressore. Non bisogna generalizzare ...

eh si infatti...anche se va detto che cmq la zona brera moscova ultimamente sta diventando troppo spesso teatro di vicende spiacevoli...le aggressioni possono avvenire anche di giorno cmq........cmq non ho capito come mai ultimamente girino certe facce in quella zona da un po di anni perdipiù non dimentichiamoci che a un passo c'è la questura e una caserma di carabinieri Boh
avatar
alphafarfallina
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 281
Località : nello spazio
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da Roberta il Mar 29 Apr 2008, 21:01

io non conosco Milano nè quanto meno i suoi quartieri e le sue zone, ma sul fatto che le straniere siano + ingenue di noi italiane non lo condivido molto. Credo che ci siano italiane molto + ingenue delle americane. Ad es. conosco un amico che è uscito, al primo appuntamento, con una tipa e se l'è portata in un posto oscuro, buio e isolato.....ma lei non ha opposto resistenza. questo mio amico poteva essere anche uno stupratore, ma questa qui non si è posta nessun problema! se questa non è ingenuità....io credo che se le violenze accadono è soprattutto perchè ci sono persone maleintenzionate a commetere tutto ciò...forse anche eprchè ci sono diverse donne ingenue....però, il problema parte in primis dal violentatore...nessuna donna ha la predisposizione o quanto meno il piacere di essere violentata!
avatar
Roberta

Femminile
Numero di messaggi : 1144
Età : 29
Località : Marsala(Tp)
Umore : solare
Data d'iscrizione : 06.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da alphafarfallina il Mer 30 Apr 2008, 01:22

Roberta ha scritto:io non conosco Milano nè quanto meno i suoi quartieri e le sue zone, ma sul fatto che le straniere siano + ingenue di noi italiane non lo condivido molto. Credo che ci siano italiane molto + ingenue delle americane. Ad es. conosco un amico che è uscito, al primo appuntamento, con una tipa e se l'è portata in un posto oscuro, buio e isolato.....ma lei non ha opposto resistenza. questo mio amico poteva essere anche uno stupratore, ma questa qui non si è posta nessun problema! se questa non è ingenuità....io credo che se le violenze accadono è soprattutto perchè ci sono persone maleintenzionate a commetere tutto ciò...forse anche eprchè ci sono diverse donne ingenue....però, il problema parte in primis dal violentatore...nessuna donna ha la predisposizione o quanto meno il piacere di essere violentata!

beh sicuramente nessuno ti dovrebbe violentare sempre e comunque anche se sei nuda, però ho notato un atteggiamento molto più equivoco da parte delle ragazze in erasmus e ne ho conosciute parecchie..
Quanto all'ingenuità..è chiaro che non si puà generalizzare, situazioni pericolose capitano anche alle italiane ma a cercare quella differenza sottile ti assicuro che le straniere hanno sempre un modo di fare diverso.
Cmq girare per vie deserte con una persona conosciuta al momento ubriaca è sempre pericoloso, senza aggiungere che cmq per un'italiana il fattore marocchino avrebbe sicuramente indotto maggiore sospetto e diffidenza,infatti mesi fa delle ragazze francesi si fecero portare in macchina da dei ragazzi di colore e finirono in un casolare violentate,cosa che in Italia,sarà un difetto ma in questo caso diventa un pregio, c'è maggiore diffidenza da parte delle donne per le persone immigrate.
Io direi che anche gli amici di questa ragazza cmq sono stati molto imprudenti...o ingenui anche loro Sad
avatar
alphafarfallina
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 281
Località : nello spazio
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da ciacco il Mer 30 Apr 2008, 10:33

Allora cerchiamo di fare un punto.
Ci sono dati culturali innegabili: se un ragazzo è cresciuto in un posto dove le donne non gli rivolgono neppure uno sguardo a meno che non siano parenti strette, è logico che sarà più portato a fraintendere un comportamento amichevole per una disponibilità diversa (vale anche per noi: i bacetti amichevoli dei cd "latinos" ai quali anche noi apparteniamo per gli statunitensi, sono impensabili per un wasp, al limite della molestia se si è colleghi di lavoro).
Le ragazze (ma anche i maschietti) in "semestre all'estero" o grand tour, sembrano avere fatto un reset in aereo, è vero. MA anche qua c'è un bel dato culturale, spesso a casa loro non si bevono alcolici nei locali fino ai 21 anni, al campus si è molto liberi e disinibiti...e via andare. Non è che non finiscano in stupri certe cavolate, neppure da loro, solo che qua non se lo aspettano. SOno in vacanza e fanno (spesso) gli stupidi. Qua da me li vedi in giro con birre da litro alle 4 del pomeriggio e si sentono fichi, sono solo ragazzini un po' sciocchi a cui mamma e papà hanno lasciato le chiavi del mobiletto del bar.
E sono anche, spesso, assai disponibili.
Giustamente però se anche ho detto 10000 si ma alla fine dico no, deve essere NO
Il che non capita, a volte, e purtroppo
Come dite giustamente sarebbe giusto che una potesse girare nuda e sicura per strada (salvo che ci rimarrebbe malino, consentitemelo; perchè una donna si (s)veste per attrarre e se nessuno se la fila....le rode)
Però, vi prego, non fate l'errore di considerare che certi casi rappresentino l'esempio classico dello stupro perchè non è così.
La maggior parte degli stupri non avviene ad opera di sconosciuti, ma di persone con cui la vittima ha rapporti anche piuttosto stretti, avviene "in gruppo" tra amichetti di scuola (o simili) che quasi mai sono extracomunitari, avviene a casa o al lavoro...
Ve lo ripeto, è sopraffazione, violenza, sottomissione. Non è sesso.
Infine, e anche qua, vi prego, usate la testa e non la pancia, la razionalità e non la paura, l'Italia non è un paese insicuro, affatto, è il più sicuro d'Europa, quello con meno reati di sangue. E' anche per questo che i pischellozzi statunitensi ci vengono mandati assai volentieri. Quancuna di voi dice che ha paura a girare sola di notte in certe zone della sua città. Io abito a FIrenze e non sono felice nella zona del mercato centrale alle 2 del mattino, se sono sola, ma per il resto non mi pongo neppure il problema. Siete state all'estero? Ecco in certi posti a NY è bene non girare neppure di giorno, neppure se si è uomo, neppure se si è in 2, mi sono spiegata?
Non voglio dire che non ci siano problemi, ma che la psicosi che vedo in questi giorni, anche parecchio pompata per ovvie ragioni, mi smebra eccessiva.
Farà la fine della spazatura di Napoli. FInita. No. Lascaita cadere

ciacco

Femminile
Numero di messaggi : 505
Età : 46
Località : Firenze
Umore : sereno grazie
Data d'iscrizione : 10.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da alphafarfallina il Lun 05 Mag 2008, 22:13

ciacco ha scritto:Allora cerchiamo di fare un punto.
Ci sono dati culturali innegabili: se un ragazzo è cresciuto in un posto dove le donne non gli rivolgono neppure uno sguardo a meno che non siano parenti strette, è logico che sarà più portato a fraintendere un comportamento amichevole per una disponibilità diversa (vale anche per noi: i bacetti amichevoli dei cd "latinos" ai quali anche noi apparteniamo per gli statunitensi, sono impensabili per un wasp, al limite della molestia se si è colleghi di lavoro).
Le ragazze (ma anche i maschietti) in "semestre all'estero" o grand tour, sembrano avere fatto un reset in aereo, è vero. MA anche qua c'è un bel dato culturale, spesso a casa loro non si bevono alcolici nei locali fino ai 21 anni, al campus si è molto liberi e disinibiti...e via andare. Non è che non finiscano in stupri certe cavolate, neppure da loro, solo che qua non se lo aspettano. SOno in vacanza e fanno (spesso) gli stupidi. Qua da me li vedi in giro con birre da litro alle 4 del pomeriggio e si sentono fichi, sono solo ragazzini un po' sciocchi a cui mamma e papà hanno lasciato le chiavi del mobiletto del bar.
E sono anche, spesso, assai disponibili.
Giustamente però se anche ho detto 10000 si ma alla fine dico no, deve essere NO
Il che non capita, a volte, e purtroppo
Come dite giustamente sarebbe giusto che una potesse girare nuda e sicura per strada (salvo che ci rimarrebbe malino, consentitemelo; perchè una donna si (s)veste per attrarre e se nessuno se la fila....le rode)
Però, vi prego, non fate l'errore di considerare che certi casi rappresentino l'esempio classico dello stupro perchè non è così.
La maggior parte degli stupri non avviene ad opera di sconosciuti, ma di persone con cui la vittima ha rapporti anche piuttosto stretti, avviene "in gruppo" tra amichetti di scuola (o simili) che quasi mai sono extracomunitari, avviene a casa o al lavoro...
Ve lo ripeto, è sopraffazione, violenza, sottomissione. Non è sesso.
Infine, e anche qua, vi prego, usate la testa e non la pancia, la razionalità e non la paura, l'Italia non è un paese insicuro, affatto, è il più sicuro d'Europa, quello con meno reati di sangue. E' anche per questo che i pischellozzi statunitensi ci vengono mandati assai volentieri. Quancuna di voi dice che ha paura a girare sola di notte in certe zone della sua città. Io abito a FIrenze e non sono felice nella zona del mercato centrale alle 2 del mattino, se sono sola, ma per il resto non mi pongo neppure il problema. Siete state all'estero? Ecco in certi posti a NY è bene non girare neppure di giorno, neppure se si è uomo, neppure se si è in 2, mi sono spiegata?
Non voglio dire che non ci siano problemi, ma che la psicosi che vedo in questi giorni, anche parecchio pompata per ovvie ragioni, mi smebra eccessiva.
Farà la fine della spazatura di Napoli. FInita. No. Lascaita cadere

quoto su tutto
avatar
alphafarfallina
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 281
Località : nello spazio
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da Rosa il Mar 06 Mag 2008, 00:50

Scusa Iris, ma io credo che la vittima di una violenza non debba sentirsi colpevole in alcun modo. Sarà capitato a tutte noi di peccare di leggerezza, perchè magari il ragazzo che si ha di fronte è carino, o perchè crediamo ci sia un feeling.. chissà mica ci aspettiamo un orco dietro ad ogni persona che conosciamo.....
avatar
Rosa
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 42
Età : 35
Data d'iscrizione : 29.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da Chiara il Mar 06 Mag 2008, 11:05

Certo Rosa, però come si suol dire fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Uno può essere figo quanto vuoi, però bisogna sempre tenere non un occhio aperto ma entrambi :-)
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 35
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da Rosa il Mar 06 Mag 2008, 17:34

Sono d'accordo Chiara, noi dobbiamo imparare a dessere sempre guardinghe (purtroppo), ma questo non giustifica queste bestie a fare quello ke fanno.
avatar
Rosa
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 42
Età : 35
Data d'iscrizione : 29.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da alphafarfallina il Mer 07 Mag 2008, 19:15

Chiara ha scritto:Certo Rosa, però come si suol dire fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Uno può essere figo quanto vuoi, però bisogna sempre tenere non un occhio aperto ma entrambi :-)

quoto..io a volte non mi fido nemmeno degli amici Very Happy
avatar
alphafarfallina
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 281
Località : nello spazio
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Violenze a Milano

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum