Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Chiara il Ven 01 Ago 2008, 14:48

Nonostante i sabotaggi di wordpress, ecco il mio ultimo pezzo dedicato ad una nuova subcultura giovanile
http://quinonehollywood.netsons.org/?p=195


Ultima modifica di Chiara il Sab 02 Ago 2008, 15:55, modificato 1 volta
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 36
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Pink il Ven 01 Ago 2008, 15:07

Praticamente la versione odierna ed aggiornata dei dark
avatar
Pink

Numero di messaggi : 82
Data d'iscrizione : 11.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Chiara il Ven 01 Ago 2008, 15:11

io conosco poco i dark ....
però a quanto ho letto ne sono i genitori, sebbe gli emo odino esser confusi con loro
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 36
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Lilly il Ven 01 Ago 2008, 17:25

complimenti chiara x il tuo interessantissimo articolo!!!
secondo te gli emo si sentono davvero così "depressi", "disperati" e "rassegnati" o la loro è solo una moda?
avatar
Lilly
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 1040
Età : 35
Località : sono abruzzese ma studio a Perugia
Umore : scherzoso, allegro e divertente
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Piro il Ven 01 Ago 2008, 18:14

Chiara....ho letto solo meta' articolo e devo dire che sei proprio brava,sti cacchi!!Appena lo finisco rifletto bene sulla tua domanda e ti lascio un pensierino.
Ciao!!
avatar
Piro
Moderatori
Moderatori

Maschile
Numero di messaggi : 266
Età : 35
Località : Kristianstad
Umore : DON\'T WORRY,BE HAPPY,MAKE EFFORTS
Data d'iscrizione : 06.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Chiara il Ven 01 Ago 2008, 19:09

@ Lilli, io credo che la maggior parte di loro la vera depressione non sappia nemmeno cosa sia
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 36
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da iris il Ven 01 Ago 2008, 19:13

Intanto davvero bellissimo articolo.

Non credo sia emarginazione... Loro creano il "branco" di rassegnati, depressi... ma infondo credo che per loro vada più che bene vivere così.
avatar
iris

Femminile
Numero di messaggi : 1192
Località : casa mia
Umore : come và il vento...
Data d'iscrizione : 07.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://itina.style.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Piro il Sab 02 Ago 2008, 01:21

Riprendendo il tuo discorso Chiara, credo che sia importante riflettere sul ruolo dei media attraverso la storia del rock, dai '50 a oggi.
Partendo dalla subcultura hippy ad esempio,credo che essa abbia sviluppato al suo interno una certa moda,derivata "automaticamente" da un certo modo di pensare e di "vivere la vita" e perche' no anche "indossare indumenti" in una nuova prospettiva.La moda quindi azzarderei a dire che e' scaturita da certi ideali in modo fisiologico e naturale.Anche musicalmente certe idee hippy erano in perfetta sintonia con la musica rock,basti pensare che molti musicisti erano essi stessi dei veri hippy e non gliene fregava un ca... di fare soldi prendendo per il c... la gente!!Poi ovviamente,quasi subito,qualcuno ha iniziato a marciarci sopra,inserendo la moda hippy in un discorso pubblicitario e commerciale,per accrescere altri interessi.Andatevi a vedere la mitica WOODSTOCK,e' emblematica delle "dimensioni" del movimento hippy e certe scene ti fanno sentire veramente su un altro pianeta.Ovviamente all'interno del video si possono anche intuire le contraddizioni insite in quella subcultura,come ad esempio il rischio di fottersi il cervello attraverso la sperimentazione di L.S.D. o cose del genere,ma ci sono alcune scene veramente stupende e che lasciano il segno. Da Jimi Hendrix che simula il bombardamento americano in Vietnam storpiando(o interpretando fate vobis) proprio l'inno americano,a video che ritraggono gruppi di persone nudi "per mano" o a far l'amore nei prati....un Emo (mi suona tipo emoticon) dovrebbe studiare la storia dei suoi nonni prima di fare troppo il figo da "finto" sfigato e depresso alla moda.
Riprendendo il discorso dei Media,credo che col passare degli anni si siano fatti sempre piu'furbi fino a capovolgere la situazione,ponendosi questo interrogativo: "Perche' non utilizziamo la musica e la moda come strumento per entrare nella testa di un certo pubblico(prettamente adolescenziale),cosi' da tenere vivo il mercato?"Ovviamente chi ci rimette, o rischia di rimetterci, e' il giovane,che subisce tale manovra!!Credo pero' d'altra parte che Avril Lavigne e altri gruppi non abbiano scritto i loro "testi" e suonato un certo genere musicale con la consapevolezza di assecondare il discorso commerciale(almeno agli inizi!!).Credo che abbiano iniziato a scrivere e a suonare in modo genuino,senza un fine economico,poiche' credo che in musica e nell'arte in genere, l'ingenuita' e la spontaneita' siano un valore.
Tornando ai media,per sintetizzare tutto in una frase,direi:
Se il movimento subculturale hippy e' nato da dentro la gente(e quanta gente...guardate WOODSTOCK!!),il movimento Emo e' arrivato dall'esterno,diretto abilmente verso una parte di giovani.Per cui come tale, non e' "Storia" delle persone,ma storia del business.
Quindi non di certo una subcultura.
avatar
Piro
Moderatori
Moderatori

Maschile
Numero di messaggi : 266
Età : 35
Località : Kristianstad
Umore : DON\'T WORRY,BE HAPPY,MAKE EFFORTS
Data d'iscrizione : 06.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Lilly il Sab 02 Ago 2008, 09:57

io credo che non tutti gli emo si sentano tali. Alcuni secondo me ci si vestono x moda, così come i dark, ma non si sentono tali.
avatar
Lilly
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 1040
Età : 35
Località : sono abruzzese ma studio a Perugia
Umore : scherzoso, allegro e divertente
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Chiara il Sab 02 Ago 2008, 14:07

Sai anche il nome degli Emo è ambigui. Molti lo riconducono all'emo hardcore appunto, altri proprio agli emoticon che utilizzano sul msn, altri ancora all'emoglobina, poichè si praticano tagli sulle braccia e altrove. Altri ancora, scherzando, dicono che sia il diminutivo di "scemo". Cmq interessante il tuo discorso sull'autodirezione dei movimenti del passato (hippy) e l'eterodirezione dei movimenti del presente (emo, ma potrei dire anche hip-hop). Secondo voi dunque non si tratta di sentimenti genuini, ma cuciti addosso come una t-shirt?
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 36
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Piro il Sab 02 Ago 2008, 15:36

Aspetta Chiara aggiungo una cosa.Non mi sento pero' di dire "cucito addosso", credo semplicemente che i media abbiano raggiunto l'abilita' di impossessarsi di alcuni sentimenti sociali allo stato embrionale,che ci sono ma che non hanno ancora "voce" e rilevanza, riuscendo ad amplificarli e a travestirli (credo che ci siano dietro anche equipe di psicologi e gente coi cogl.... quadrati) per poi ripresentarli sotto una veste invitante a chi inizialmente ne aveva solo un sentore.Cosi il giovane avverte l'identificazione di se stesso con quel bel regalo fattogli dai media,un regalo che in breve tempo si spande a macchia d'olio su tutto il globo,diventando finalmente qualcosa di "comune" e perche' no di "condivisibile" con altri. In due parole: se la subcultura hippy aveva delle grandi idee,che si sono imposte(almeno inizialmente) sul mercato, oggi e' il mercato che impone le proprie idee sui giovani,mascherandone i problemi reali e soffocandone la sete di Liberta'.Ovviamente questi tizi,non contenti di aver privato qualcuno di un pensiero "autonomo",arricchiscono inoltre i propri interessi!!
MEGLIO A PIEDI NUDI (I MIEI PIEDI) CHE CON LE CONVERSE (I LORO PIEDI).COSI ALMENO COI PIEDI...POSSO RESPIRARE.


Ultima modifica di Piro il Sab 02 Ago 2008, 15:44, modificato 1 volta
avatar
Piro
Moderatori
Moderatori

Maschile
Numero di messaggi : 266
Età : 35
Località : Kristianstad
Umore : DON\'T WORRY,BE HAPPY,MAKE EFFORTS
Data d'iscrizione : 06.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Chiara il Sab 02 Ago 2008, 15:43

Concordo pienamente con te. La domanda che mi faccio parte dalle premesse di Paul Willis, il quale diceva che la creatività simbolica è quell'atto implicito di ribellione che porta il singolo a rielaborare i contenuti della propria quotidianità arricchendoli di significati personali. Secondo tale teoria i media propongono non impongono, e l'uomo mantiene cmq libertà di scelta. Invece la magic bullet theory è completamente diversa e assume i presupposti del black box tali x cui l'uomo è una sorta di contenitore vuoto in cui i media inseriscono senza criterio qualunque tipo di significato. Tu x quale tesi propendi?
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 36
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Chiara il Sab 02 Ago 2008, 15:44

Ma dov'è finito il mio articolo????? Perchè non c'è più e c'è quello di Lilly???? Lo rimetto su
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 36
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Lilly il Sab 02 Ago 2008, 16:13

ora appare!!!!

riguardo gli emo, allora è vero che "si tagliano le vene"!!!
Ieri ho chiesto a mia sorella, che è una fan sfegatata dei 30STM se anche lei pensa che siano emo e lei mi ha detto "Jared Leto x un periodo si è vestito proprio da emo ma lui non si sente emo, non si taglia le vene!" e mi è venuto da ridere. Invece è vero che si tagliano...!!!!
io sinceramente inizio a pensare che forse 'sti gruppi di giovani hanno bisogno, non so perchè, di attirare un po' l'attenzione su di loro. D'altronde lo abbiamo fatto tutti, anche io ho avuto il mio periodo dark.
avatar
Lilly
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 1040
Età : 35
Località : sono abruzzese ma studio a Perugia
Umore : scherzoso, allegro e divertente
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Piro il Sab 02 Ago 2008, 16:32

Secondo me i media propongono le loro imposizioni e impongono le loro proposte...se vuoi ci parlo io con i sapientoni che hai citato...li, cos'e'.... il magic... black.. block...box...Bruce Willis li,come si chiama...ma cosa si son fumati!!
preferivo l'LSD degli zii.
Dai scherzavo Chiara,e' una questione difficile quella che poni,perche' apparentemente i media propongono,ma in realta', anche solo inconsciamente, tutto il discorso pubblicitario condiziona eccome le nostre scelte,direi quindi che non e' solo proposta la loro!!Soprattutto se ci troviamo in una situazione di insicurezza su cio' che vogliamo e che siamo(magari durante l'adolescenza),quando ad esempio il nostro cervello "non sa che pesci prendere",allora ....la nostra scelta viene "pilotata", almeno inconsciamente , dalla prima persona che ci pone davanti finalmente una possibilita'.La possibilita' di scegliere qualcosa che vada bene per noi.Accade la stessa cosa,seppur in una forma piu' pacata e meno allarmista, nella mente di una persona normale adulta, quando va a fare la spesa o a fare shopping.La scelta delle marche di certi prodotti viene dunque influenzata da alcuni fattori comuni a certi meccanismi che hanno portato certi giovani a "scegliere"(?) di essere Emo.Ma qui ci stiamo addentrando nella psicologia pubblicitaria,che rischia di portarci un po fuori,nonostante giochi un ruolo molto importante in questo topic.
La maggior parte dei giovani non e' Emo, ma Etero..cioe'...scusa ho fatto un lapsus freudiano(consapevolmente..eh eh!!).La realta' ci dice che la maggior parte della popolazione giovanile non segue tale "moda",per cui per rispondere al quesito dell'X-BOX,direi che apparentemente i media propongono una scelta,visto che tra quel tipo di popolazione esiste gente che ha fatto scelte alternative e anche persone che "non hanno mai scelto nessun filone in particolare".Ma una volta che il giovincello sceglie...e' difficile uscirne senza starci male,quindi significa che all'interno del meccanismo mediatico c'e' qualcosa che alla fine si "impone" nel soggetto,tarpandogli le ali e condizionando le sue scelte successive.
Tutte queste parole per spiegare la mia prima frase di questo post.
Ciao!!
avatar
Piro
Moderatori
Moderatori

Maschile
Numero di messaggi : 266
Età : 35
Località : Kristianstad
Umore : DON\'T WORRY,BE HAPPY,MAKE EFFORTS
Data d'iscrizione : 06.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Ginger il Lun 18 Ago 2008, 19:29

Chiara ma i 30STM non sono emo!!! E' vero che Jared Leto ogni tanto sfoggia delle mise che possono sembrare emo, ma non lo sono, soprattutto perchè non sono dei ragazzi: i fratelli Leto hanno 37 e 38 anni. Sono un gruppo rock-alternative.
Inoltre ciò che da noi qui in Europa è considerato emo, negli USA non lo è. Lo stesso Jared in un'intervista ha detto che i My chemical Romance (che io non sopporto... Very Happy ) negli USA non sono affatto considerati emo.

Per quello che riguarda i ragazzini emo, scusate la franchezza ma se andassero a fare un po' di volontariato negli ospedali, negli ospizi, nelle cliniche per disturbi dell'alimentazione vedrete poi come gli passa la tristezza...
avatar
Ginger

Numero di messaggi : 290
Data d'iscrizione : 18.08.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Lilly il Lun 18 Ago 2008, 20:05

ciao ginger, innanzitutto benevenuto/a qui su questo forum!!

sui 30 stm anche io avevo postato qualcosa perchè mia sorella li segue e dice che non sono emo. forse chiara si riferiva all'abbigliamento di jared che a volte può sembrare emo.
avatar
Lilly
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 1040
Età : 35
Località : sono abruzzese ma studio a Perugia
Umore : scherzoso, allegro e divertente
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Chiara il Lun 18 Ago 2008, 21:22

Io per scrivere l'articolo mi sono documentata su vari siti, e ho letto che fra i gruppi più apprezzati dagli Emo ci sono i 30stm - che personalmente adoro - forse però questo riferimento è più per una questione legata al sound (hard-core "romantico") che non al look ...

Mi documenterò meglio e, se avrò fatto degli errori, correggerò l'articolo Smile
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 36
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Lilly il Lun 18 Ago 2008, 21:54

ah quindi sono apprezzati dagli emo.... la cosa è diversa......
avatar
Lilly
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 1040
Età : 35
Località : sono abruzzese ma studio a Perugia
Umore : scherzoso, allegro e divertente
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Ginger il Mar 19 Ago 2008, 11:53

Sì sì ma è senz'altro vero che gli emo ascoltano i 30STM, in quanto ritengono che anche loro siano emo, ma non lo sono!! Se vai da un fan di vecchia data della band e gli dici che i 30STM sono emo, si incavola come una iena!! Very Happy Come ho detto credo che il qui pro quo sia nato dal look che la band ha avuto negli ultimi anni, cioè abiti neri, occhi truccati, i pantaloni attillati che Jared spesso indossa e il taglio di capelli che a volte si faceva. Ma a parte questo non c'è niente di emo nella loro musica: le loro canzoni non parlano di problemi degli adolescenti, anche perchè loro non sono adolescenti.
Inoltre ritengo che l'etichetta emo come la intendiamo qui in Europa sia fuori luogo applicata alla muscia. Cioè se negli USA l'emotional hardcore aveva delle sue caratteristiche, qui in Europa la parla emo non indica un genere musicale con delle caratteristiche precise. A me sembra semplicemete che abbia a che fare sempre e solo col look.

Invece per quello che riguarda i ragazzi emo, a me sembrano solo dei ragazzini viziati e annoiati che hanno avuto troppo dalla vita e ora non sanno come gestirlo. Tuttti abbiamo avuto dei problemi da adolescenti: ci sentivamo diversi, incompresi, soli e chi più ne ha più ne metta. Ma non si può reagire pensando alla morte e lamentandosi dalla mattina alla sera!! Nel post precedente ho detto che potevano fare volontariato, ma magari possono dedicarsi a uno sport, suonare uno strumento, fare qualòcosa di costruttivo insomma. Io non sono credente, ma ritengo che sprecare in questo modo la vita sia peccato. Ci sono persone che darebbero chissà cosa per trovarsi nei panni di questi ragazzini, e loro sprecano i loro talenti e la loro fortuna dandoli per scontati...
avatar
Ginger

Numero di messaggi : 290
Data d'iscrizione : 18.08.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Chiara il Mar 19 Ago 2008, 12:30

Concordo con te per quel che riguarda la "presa di posizione" negativa dei ragazzini Emo, però credo che questa chiusura nei confronti del mondo riguarda per qualunque sub-cultura giovanile che, invece di offrire risorse al singolo, finisce per escluderlo dal mondo e per mostrare lui solo ciò che vuole vedere.

Credo che qualunque persona abbia trascorso nella propria vita una "fase sub-culturale". Mia sorella ad esempio quando aveva 16-17 anni era alquanto punkettona e, secondo me, si riempiva la testa di fregnacce. Penso sia quasi congenito appoggiarsi a squallidi meccanismi di identificazione per non avere l'impressione di essere tagliati fuori dal mondo.

Secondo me, tuttavia, finchè questa è solo una fase non c'è nulla di cui preoccuparsi: la cosa grave a mio avviso è vedere gente di 25-30 anni che ancora si appoggia a meccanismi in-group/outgroup tipicamente adolescenziali, mostrando di non avere la benchèminima personalità Smile
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 36
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Piro il Mar 19 Ago 2008, 20:30

....Tutto utile e interessante cio' che dite, ma mi permetto di ricordare la domanda iniziale dell'articolo di Chiara sugli Emo, prima che si vada fuori topic (....adesso Chiara mi nomina Presidente...eh eh eh!!)
Credevo fosse interessante quella caterva di roba che ho scritto all'inizio di questo topic, solo Chiara era interessata a sviluppare alcune mie idee?
avatar
Piro
Moderatori
Moderatori

Maschile
Numero di messaggi : 266
Età : 35
Località : Kristianstad
Umore : DON\'T WORRY,BE HAPPY,MAKE EFFORTS
Data d'iscrizione : 06.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Lilly il Sab 23 Ago 2008, 13:28

Ho saputo che rifondazione comunista vuole rendere illegale il movimento emo!! Perchè lo ritiene diseducativo e causa di violenza e suicidi tra i giovani!!!!!!! Surprised Surprised Surprised
avatar
Lilly
Moderatori
Moderatori

Femminile
Numero di messaggi : 1040
Età : 35
Località : sono abruzzese ma studio a Perugia
Umore : scherzoso, allegro e divertente
Data d'iscrizione : 02.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Piro il Sab 23 Ago 2008, 14:04

....Cosi' appena diventa illegale i giovani Emo si sentono ancora piu' convinti di quello in cui credono(o meglio in cui non credono) e magari qualcun'altro diventa Emo perche' siccome e' illegale fa figo.
Secondo te Lilly,Rifondazione comunista e' interessata veramente a salvaguardare nuovi giovani dalla moda Emo?
avatar
Piro
Moderatori
Moderatori

Maschile
Numero di messaggi : 266
Età : 35
Località : Kristianstad
Umore : DON\'T WORRY,BE HAPPY,MAKE EFFORTS
Data d'iscrizione : 06.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Chiara il Sab 23 Ago 2008, 14:13

Secondo me dovrebbero tutti quanti preoccuparsi di altro di ben più grave, lo spaccio, la droga, il bullismo. La fase emo è adolescenziale, è una fase appunto... cosa vogliono fare, arrestarli tutti????
avatar
Chiara
Amministratori
Amministratori

Femminile
Numero di messaggi : 2757
Età : 36
Località : Milano - Sanremo
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 13.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://quinonehollywood.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: QNEH. Emo: necessità sub-culturali e influenze modiaiole

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum